Coronavirus: in Italia eventi sportivi a porte chiuse o rinviati

La dilagante pandemia proveniente dalla Cina che risponde al nome di Coronavirus ha colpito anche il mondo dello sport: risultano già positivi al virus diversi sportivi, volti noti e meno noti, ma soprattutto il Governo italiano ha decretato la chiusura degli stadi e degli impianti ai tifosi fino al 3 aprile, sospendendo molti campionati.

Il Coronavirus ferma il Sei Nazioni

A causa del cosiddetto Covid-19, il mondo del rugby ha dovuto fermare anche il più prestigioso torneo mondiale. Se la prima partita della Nazionale italiana a Dublino in programma nei primi giorni di marzo, contro l’Irlanda, non si è giocata, la seconda non ha vissuto una sorte migliore: il match contro l’Inghilterra infatti è stato rinviato, per ora, ad aprile.

Sei Nazioni a porte chiuse?

Vista la situazione incerta, con le misure di sicurezza in continuo cambiamento, non sappiamo ancora quale sarà la direzione che prenderanno i campionati sportivi da qui a maggio, ma si spera che le stringenti misure di contenimento del virus possano riportare al più presto la situazione alla normalità. Non è ancora stato deciso, infatti, se le partite del Sei Nazioni in programma per marzo saranno rinviate ad aprile, ed eventualmente se avverranno a porte aperte, quindi con libero accesso dei tifosi, o al contrario se si giocheranno a porte chiuse.

Il Sei Nazioni però non è l’unico evento rugbistico colpito dal temibile virus che sta dilagando in tutto il mondo: stessa sorte è ovviamente toccata al Pro 14, che ha già subito per cause di forza maggiore l’annullamento di alcune date.

Sto anche alla Serie A

Allo stesso modo, tutti i campionati di calcio italiani si sono adeguati alle misure di sicurezza imposte dal Governo italiano, con una prima fase di incontri a porte chiuse, cui sono seguiti i rinvii delle partite che avrebbero dovuto giocare nelle regioni del nord più colpite, infine con la sospensione totale del campionato di Serie A e di tutte gli altri minori.

Euro 2020 postponed to the following summer

Non è ancora stata definita una data certa per la ripresa dei vari campionati sportivi, ma tutto fa pensare al mese di aprile, forse maggio. Nel frattempo il Campionato Europeo che avrebbe dovuto giocarsi in estate è stato posticipato di un anno: Euro 2020 vedrà la luce soltanto dell’estate del 2021.

Tutti fermi in Europa

A livello europeo la situazione non è molto diversa da quella italiana: la Premier League, la Liga e quasi tutti i campionati europei infatti si sono fermati dopo una prima fase di indecisione.

È presto per avere notizie certe sulla ripresa di tutti gli eventi sportivi, per il momento possiamo soltanto restare a casa e aspettare la fine di questo terribile periodo.